Hotel Domani: Lusso, Mare e Wellness

Hotel Domani, ottobre 2014

Lusso, Mare e Wellness

E' il primo albergo di categoria 5 stelle del Lido di Jesolo. L'Almar Jesolo ha una superficie totale di 12.000 metri quadrati fronte mare, offre 197 camere di sette diverse tipologie, un Centro Congressi per 650 persone, una Spa di 2000 metri quadrati, garage. E' un design hotel di ultimissima generazione. Per il Lido di Jesolo, è la definitiva consacrazione come destinazione turistica internazionale.

 

È al Lido di Jesolo che la famiglia Boccato, proprietaria di un piccolo cluster di alberghi tra Veneto e Trentino, l’HNH, ha deciso di costruire il primo hotel di categoria 5 stelle di Jesolo Lido, l’Almar Jesolo. 

“Almar Jesolo nasce dall’incontro tra due famiglie jesolane, la no- stra e quella dei signori Migliore, oltre ad altri soggetti professionali che hanno contribuito alla realizzazione del primo hotel di categoria 5 stelle di Jesolo” esordisce Loris Boccato.“ Abbiamo voluto restituire a Jesolo un albergo di classe internazionale assoluta come esisteva in passato. Sono orgoglioso come jesolano di aver contribuito al miglioramento della mia città. L’albergo ha creato un centinaio di nuovi posti di lavoro. L’investimento complessivo è stato di 42 milioni di euro, 35 milioni solo per l’edificio.”

“Obiettivo dell’Almar Jesolo è anche quella di destagionalizzare il periodo di apertura di Jesolo Lido portandolo a otto mesi, da inizio marzo a fine ottobre” spiega Luca Boccato. “La Spa, con i suoi 2000 metri quadrati di superficie e la competenza di Pi.Co Wellness di Salvatore Picucci, svolgerà un ruolo strategico quanto complementare nella nostra offerta ricettiva. Abbiamo l’obiettivo di diventare una destinazione Spa. Stessa funzione svolgerà il Centro congressi con un auditorium da 550 posti e una capacità complessiva di 650 posti. Almar Jesolo propone un nuovo concetto di lusso: meno ostentato, più concreto, più legato al concetto di Ben-Essere, di stare bene con se stessi. Si tratta di offrire un habitat meno legato al concetto di status symbol e più a quello di comfort sostanziale. La zona thalasso risulta infatti molto ricca e ringrazio sia l’architetto Bizzarro che l’ha progettata che Salvatore Picucci che ci ha suggerito i contenuti legati al sale e al mare. L’Almar Jesolo vuole essere anche un punto di appoggio ideale per scoprire la natura, soprattutto la Laguna di Venezia, utilizzando le motonavi che percorrono le valli interne della laguna alla scoperta dei fenicotteri per esempio, diventati stanziali, oltre che dell’avifauna che utilizza la laguna come area di sosta durante le migrazioni stagionali. Il Lido di Jesolo vanta anche due certificazioni d’eccellenza: la Bandiera Verde e la Bandiera Blu, la prima per la sicurezza degli ospiti più giovani che soggiornano da noi, la seconda per la pulizia del mare.”

Leggi l'articolo completo

Data news: 
Mercoledì, 5 Novembre, 2014